Adista
Sab 31 gennaio 2015
Adista
-
 
Login
Password
Clicca qui per ricevere
copie saggio di Adista

Ultime edizioni pubblicate Ultime edizioni pubblicate Adista Notizie n. 5 - 07 febbraio 2015 Adista Documenti n. 4 - 31 gennaio 2015 Adista Contesti n. 43 - 01 dicembre 2012 Adista Segni nuovi n. 5 - 07 febbraio 2015


  • LA RISACCA. Il lavoro senza lavoro
  • Terra rossa. Viaggio nel cuore della Tanzania
  • BENEDIZIONE DELLE COPPIE OMOSESSUALI
  • Il processo all'Isolotto
  • PAPA FRANCESCO: LA RIVOLUZIONE DEI GESTI
  • MARITO & MARITO
  • CORREGGERE LA CHIESA. CONFESSIONI DI UN VESCOVO
  • CONCILIO E ANTICONCILIO
  • SPECIALE TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE
  • DIVINO NATURALE. La teologia in ascolto della scienza
  • FINANZA E POTERE NELLA CHIESA
  • Preghiera. Una risposta radicale all'esistenza
  • Amore e comunione nel matrimonio. Testi della tradizione cristiana
  • Lasciatemi cantare. L'ethos diffuso degli italiani.
  • CRISI. La rapina impunita
  • Gesu' e le persone omosessuali
  • Calendario
  • La lunga marcia dei SENZA TERRA
  • LASCIATEMI CANTARE
  • Ripensare il mondo con IVAN ILLICH
  • MAMMA, PERCHE' DIO E' MASCHIO?
  • COME IN CIELO, COSI' IN TERRA
  • SERVIZIO E POTERE NELLA CHIESA

Adista Notizie n. 5 - 07 febbraio 2015 Adista Contesti n. 43 - 01 dicembre 2012 Adista Documenti n. 4 - 31 gennaio 2015 Adista Segni nuovi n. 5 - 07 febbraio 2015
Adista Notizie n. 5
07 febbraio 2015
Adista Contesti n. 43
01 dicembre 2012
Adista Documenti n. 4
31 gennaio 2015
Adista Segni nuovi n. 5
07 febbraio 2015

Adista libri

¡Que Viva Adista!

Nella lettera che alla fine di ottobre abbiamo spedito a tutti i nostri abbonati ci ponevamo un obiettivo per consentire ad Adista di proseguire il cammino che percorre da 48 anni: 500 nuovi abbonamenti entro il 31 gennaio 2015.

Oggi, giunti a metà del tempo che ci siamo dati, constatiamo che il percorso è ben avviato ma la meta non è ancora raggiunta. 

C’è, è vero, ancora un mese e mezzo di tempo, ma occorre un’accelerazione, anche perché la situazione, frattanto, è ulteriormente peggiorata. Il governo Renzi, infatti, con una decisione di inaudita gravità, ha deciso di svuotare del tutto il magro fondo statale a sostegno dell’editoria cooperativa relativo all’anno 2013. Un inedito taglio retroattivo di quanto era già stato messo in bilancio. Non si tratta cioè di contributi promessi per il futuro e ora ritirati. Ma di fondi programmati da tempo, la cui erogazione era stata già comunicata alle cooperative editoriali (nel nostro caso con una e-mail del 3 novembre 2014) ed ora cancellati con un veloce tratto di penna.

Come i nostri lettori ben sanno, Adista non esercita forme di “finanza creativa” e da sempre è abituata a risparmiare, a gestire con oculatezza le proprie risorse, a tagliare quando necessario, a chiedere ai propri redattori e collaboratori di scrivere per passione e non per denaro (e in diversi casi gratis, o quasi). Ma senza dubbio il finanziamento pubblico rappresenta un importante sostegno per la salute precaria di Adista e oggi viene improvvisamente meno. 

Siamo certi che i nostri abbonati e i nostri lettori, con uno sforzo in più, ci aiuteranno a superare anche questa difficoltà. Non solo rinnovandoci la fiducia per un altro anno, ma anche facendo abbonare o regalando un abbonamento ad altri.

Un regalo intanto siamo in grado di offrirlo anche noi ai nostri primi 300 sostenitori: 

1) chi si abbona per la prima volta – sia alla versione online che a quella cartacea – avrà in omaggio un abbonamento digitale gratuito di 3 mesi al quotidiano il manifesto. 

2) chi invece è già abbonato e deciderà di rinnovare il proprio abbonamento cartaceo e regalare un abbonamento ad una persona cara, riceverà un doppio omaggio: uno sconto del 30% sul proprio abbonamento (i due abbonamenti insieme a 100€ invece di 140€) e i 3 mesi del quotidiano online il manifesto; 

3) per gli abbonati web, rinnovo del proprio + regalo di un nuovo abbonamento a 75€ totali anziché 110€ e un abbonamento digitale gratuito di 3 mesi al quotidiano il manifesto.

È questo il momento opportuno per scegliere se Adista deve continuare a vivere, per decidere se è uno spazio che vale la pena difendere perché fornisce un’informazione diversa da quella controllata dai grandi gruppi editoriali. Noi crediamo di sì: siamo persuasi che il ruolo di Adista è importante per non perdere la possibilità e la capacità di vedere le cose anche da un’altra angolazione e per non correre il rischio di delegare ad altri i nostri più profondi desideri di cambiamento.

Come sapete, Adista non ha editori né sponsor che la mantengono. I nostri unici “padroni” sono gli affezionati lettori e le affezionate lettrici che apprezzano e sostengono il nostro lavoro. Siete voi. Da 48 anni ci sostenete con passione e con affetto. Continuate a farlo!

La redazione di Adista

Per aderire all’offerta e per qualsiasi altra informazione contatta direttamente il nostro ufficio abbonamenti: tel. 06.68.68.692; e-mail: abbonamenti@adista.it

Adistanews

LA LINGUA BATTE DOVE LA FAMIGLIA “DUOLE”.
LA PROLUSIONE DEL CARD. BAGNASCO

35802 ROMA-ADISTA. Il tema della difesa della «famiglia naturale» dalle minacce che arrivano dalla società relativista e secolarizzata continua ad essere una delle preoccupazioni principali dei vescovi italiani, perlomeno nella sintesi del loro presidente, card. Angelo Bagnasco, che lo scorso 26 gennaio ha aperto a Roma il Consiglio permanente della Cei con la consueta...

CURA DIMAGRANTE NELLA CHIESA ITALIANA.
PRESTO ACCORPATE 30 PICCOLE DIOCESI

35802 ROMA-ADISTA. Tagli e ristrutturazioni in vista per la Chiesa italiana. È infatti in dirittura di arrivo l’iter che porterà alla soppressione e all’accorpamento di una trentina di piccole diocesi. Se ne parla da oltre 10 anni. Sull’argomento intervenne anche papa Francesco quasi due anni fa, in occasione del suo primo incontro con i vescovi, durante...

“NOGENDER”ALLA RICONQUISTA
DELLA SOCIETÀ SCRISTIANIZZATA

35802 ROMA-ADISTA. Sono settimane di grande fermento per l'associazionismo cattolico conservatore che, dopo il clamore suscitato dal controverso convegno omofobo di Milano (17 gennaio, v. Adista Notizie n. 3/15), continua a incalzare il mondo istituzionale nel tentativo di trovare una sponda politica – dopo quella ormai consolidata delle gerarchie cattoliche italiane – per la sua...

ANCHE A ROMA UN REGISTRO DELLE UNIONI CIVILI.
E MARINO DI NUOVO NELL'OCCHIO DEL CICLONE

35802 ROMA-ADISTA. Ancora una volta Roma è «in prima linea sul fronte dei diritti». Esulta il sindaco Ignazio Marino – ancora impegnato a schivare gli strali della destra, della Chiesa e della Prefettura romane, per aver trascritto sui registri cittadini, lo scorso 18 ottobre, 16 matrimoni gay contratti all'estero (v. Adista nn. 38, 41 e 45/14) – dopo...

STOP AL “VANGELO CHE ABBIAMO RICEVUTO”:
PER L'ATTUAZIONE DEL CONCILIO BASTA FRANCESCO

35802 ROMA-ADISTA. La notizia era nell'aria da diverse settimane. Poi, con una lettera «a tutte le sorelle e i fratelli nella fede» che hanno condiviso quella esperienza (pubblicata anche sul sito internet www.statusecclesiae.net) è divenuta ufficiale: chiude definitivamente i battenti “Il vangelo che abbiamo ricevuto”, l'iniziativa animata per circa sei anni dal...

VITTORIA DI TSIPRAS: SCETTICO IL CAPO DEI VESCOVI GRECI,
FIDUCIOSO “L’OSSERVATORE ROMANO”

35802 ROMA-ADISTA. Il presidente della Conferenza episcopale cattolica greca, mons. Franghiskos Papamanolis, è un po’ scettico sul futuro del Paese dopo le elezioni del 25 gennaio scorso, che hanno visto la vittoria di Alexis Tsipras. Intervistato dall’agenzia dell’episcopato italiano Sir (26/1), ha detto che è stato «un voto di rabbia» quello...

CARD. MARX: LA CHIESA DOVRÀ RIVEDERE
LA TEOLOGIA DEL MATRIMONIO

35802 STANFORD-ADISTA. «Questo pontificato nel suo insieme ha aperto nuove strade. Lo si può sentire». E anche se «il papa non è la Chiesa, perché la Chiesa è più del papa», c’è «una nuova atmosfera». Sul tema dei divorziati risposati, «abbiamo un sacco di lavoro da fare in campo teologico, non solo sulla...

AUSTRIA: POLEMICHE SUL CENTRO INTERRELIGIOSO SAUDITA
CHE TACE SUL CASO BADAWI

35802 VIENNA-ADISTA. Fa discutere, in Austria, la vicenda relativa al “Centro di dialogo interreligioso e interculturale” (Kaiciid), con sede a Vienna, inaugurato nel novembre 2012 alla presenza di numerosi esponenti del mondo religioso e politico (tra cui il segretario generale dell’Onu Ban Ki-Moon, il presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo interreligioso, card....

TÉMOIGNAGE CHRÉTIEN:
DIREZIONE E REDAZIONE AI FERRI CORTI

35802 PARIGI-ADISTA. Il settimanale cattolico francese Témoignage chrétien, fondato nel 1941 dal gesuita Pierre Chaillet nell’ambito del movimento di Resistenza contro il nazifascismo, sta vivendo una grossa crisi interna. Da alcune settimane si susseguono sul sito della stessa rivista e su altri mezzi di informazione accuse incrociate che vedono, da un lato, i lavoratori del...

LEADER RELIGIOSI USA: URGE UN RINNOVATO IMPEGNO
PER LA PACE TRA ISRAELE E PALESTINA

35802 WASHINGTON-ADISTA. Una trentina di leader religiosi statunitensi – ebrei, cristiani e musulmani –, riuniti nel National Interreligious Leadership Initiative for Peace in the Middle East (NILI), hanno scritto al presidente Usa Barack Obama per invitarlo a rinnovare gli sforzi, in coordinamento con il Quartetto per il Medio Oriente (costituito da Nazioni Unite, Unione Europea,...

CHIESA CUBANA: ORA PIÙ POTERE AI CITTADINI
PER LO SVILUPPO DELL’ISOLA

35802 ROMA-ADISTA. Nell'arco degli ultimi tre pontificati è stato ben cinque volte a Cuba l'ex segretario di Stato vaticano card. Tarcisio Bertone. L'ultima, dal 4 al 12 dicembre 2014, ovvero pochi giorni prima che Obama e Raúl Castro annunciassero la comune volontà di riallacciare relazioni diplomatiche. Ha dunque titoli per parlare di questa nuova situazione, e lo fa con...

RAÚL CASTRO A OBAMA:
VIA L’EMBARGO O NIENTE RELAZIONI DIPLOMATICHE

35802 L'AVANA-ADISTA. “Fidel Castro sta male”, anzi “è morto”: subito pronti i media, stampati e web, a diffondere la sensazionale notizia e solo perché da Fidel non era giunto alcun commento alla storica ricomposizione delle relazioni diplomatiche fra Cuba e Usa. E invece no, manco per niente: a parte che è apparso in pubblico l'8 gennaio...

I cattolici conciliari e papa Bergoglio
Il punto di partenza si situa nel febbraio 2013. La rinuncia al pontificato da parte di Benedetto XVI fu un atto storico e inatteso. Esso dischiudeva la porta al ridimensionamento della centralità istituzionale e sacrale (Santo Padre) assunta dal papa soprattutto a partire dal XIX secolo. La perdita del potere temporale si accompagnò, infatti, all'esaltazione della figura papale....

Una democrazia “controllata”?
La decisione del Senato che, col soccorso dei voti determinanti di Forza Italia, ha bocciato l'emendamento della minoranza del Partito Democratico inteso ad abolire i capilista bloccati e ha approvato l'emendamento Esposito che cancella 35.800 dei 45.000 emendamenti, ha confermato ciò che era sotto gli occhi di tutti eccetto di coloro che non volevano vedere. Il “patto del...

Il «pugno» di Bergoglio
Anche il papa è discutibile. Una sua recente frase ha suscitato polemiche ed interpretazioni diverse. Qualcuno ha detto che il richiamo al «pugno» potrebbe essere inteso come legittimazione della violenza. A me non pare.  L'esegesi di un testo comincia dal contesto. In questo caso si tratta di un dialogo con i giornalisti, durante un lungo viaggio aereo. Dunque non una...

IL PASSATO CHE NON ASPETTA PIÙ. PAPA FRANCESCO
E LA RIABILITAZIONE DEI “CADUTI” SULLA STRADA DEL CONCILIO

37958 ROMA-ADISTA. L’appello a sostegno di papa Francesco lanciato durante il periodo natalizio da diversi preti ed esponenti del mondo cattolico conciliare e progressista in risposta all’editoriale firmato da Vittorio Messori sul Corriere della Sera (v. Adista Notizie nn. 1 e 2/15), in cui si esprimevano dubbi e critiche sull’operato di Francesco, ha certamente costituito un...

1978-2013: IL “MARTIROLOGIO” LAICO
DELLE VITTIME DI RATZINGER E WOJTYLA

37959 ROMA-ADISTA. La lista dei teologi, dei preti, dei religiosi e delle religiose, oltre che dei laici variamente impegnati in ambito ecclesiale, puniti dal Vaticano sotto gli ultimi pontefici (v. notizia precedente) è lunghissima. Senza contare tutti gli innumerevoli casi in cui ad intervenire sono state le Curie locali, e non il Vaticano; anche se spesso il vescovo diocesano ha agito...

MA C’ERA PROPRIO BISOGNO DI UN APPELLO IN DIFESA DEL PAPA?
LA CHIESA DI BASE SI INTERROGA

37960 ROMA-ADISTA. Stanno decisamente con papa Francesco, sostengono e appoggiano i suoi gesti e i segnali di rinnovamento ecclesiale e pastorale del suo pontificato, ma non sottoscrivono l’appello in sua difesa (“Fermiamo gli attacchi a papa Francesco”) – lanciato da don Paolo Farinella e firmato dalle Comunità Cristiane di Base, da Noi Siamo Chiesa e da circa...

“RIABILITATO” MONS. SCICLUNA:
ORA PRESIEDE IL COLLEGIO DEI RICORSI SUI CASI DI PEDOFILIA

37961 CITTÀ DEL VATICANO-ADISTA. Dal 2002 al 2012 era stato intransigente promotore di giustizia (una sorta di procuratore generale) presso la Congregazione per la Dottrina della Fede nella delicata questione degli abusi sessuali, questione avocata alla Cdf, appunto, nel 2001. Poi, nel 2012, era stato improvvisamente allontanato dal dicastero vaticano e inviato nella “sua”...

A PALERMO, LE POLITICHE SOCIALI
MICCIA NELLO SCONTRO TRA SINDACO E CARDINALE

37962 PALERMO-ADISTA. “Don Camillo e l'onorevole Peppone” in salsa sicula? Certo è che nelle ultime settimane si è consumato – tra il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo della stessa città – uno strappo che è destinato a lasciare più di qualche segno nelle relazioni personali e istituzionali tra le...

USA E ISRAELE FANNO MURO CONTRO IL RICORSO
DELLA PALESTINA ALLA CORTE PENALE INTERNAZIONALE

37963 ROMA-ADISTA. Difficile dire se il ricorso della Palestina alla Corte penale internazionale avrà conseguenze pratiche, anche qualora si arrivasse in effetti a una sentenza di condanna contro Israele per crimini di guerra. Nessun effetto ha avuto, per esempio, la pronuncia della Corte internazionale di giustizia contro il muro di separazione israeliano. Così come prosegue a...

L’EPISCOPATO ANDALUSO FA QUADRATO ATTORNO AL VESCOVO
DI GRANADA. E ACCUSA DI FALSITÀ LA STAMPA

37964 GRANADA-ADISTA. Gravissima polemica fra l’arcivescovado di Granada e Religión digital, il sito spagnolo di informazione religiosa che per primo ha reso noti gli abusi sessuali compiuti da sacerdoti membri del cosiddetto gruppo dei “Romanones” (peraltro a partire dalla denuncia di una delle vittime che ha confessato direttamente a papa Francesco la sua angoscia) e...

IL VESCOVO DI MÜNSTER PUNISCE IL PARROCO ISLAMOFOBO:
NON POTRÀ PREDICARE

37965 MÜNSTER-ADISTA. Divieto di predicare e di parlare a nome della Chiesa in pubblico e in privato: è questa la punizione inflitta al parroco tedesco di Münster Paul Spätling, colpevole di aver partecipato, il 19 gennaio, ad una manifestazione organizzata a Duisburg dal movimento Patrioti Europei contro l’Islamizzazione dell’Occidente (Pegida) e aver preso la...

P. THOMAS REESE: MA DOV’È L’“EFFETTO FRANCESCO”
NELLE PARROCCHIE USA?

37966 KANSAS CITY-ADISTA. «Mi innervosisco quando la gente ripone tutte le sue speranze e i suoi sogni riguardo alla Chiesa sulle spalle di Francesco. Il papa non è la Chiesa cattolica. Ha un ruolo molto importante nella Chiesa, ma la Chiesa è molto più grande di lui. Comprende tutti noi». È a partire da questa considerazione che il gesuita statunitense p....

CILE: FEDELI CONTRO LA NOMINA DEL VESCOVO.
«HA COPERTO E PRESENZIATO AD ABUSI SU BAMBINI»

37967 SANTIAGO DEL CILE-ADISTA. Forte protesta in Cile per la nomina a vescovo di Osorno, in data 10 gennaio, dell’ordinario militare mons. Juan Barros Madrid. Un gruppo di abitanti della città del Sud cileno ha raccolto in due giorni 1.300 firme in calce ad un lettera indirizzata a papa Francesco perché ritorni sulla sua decisione. Il vescovo, gli ricordano, è stato...

La lezione di mons. Romero: la Buona Novella
per i poveri è promessa di giustizia per tutti

DOC-2689. ROMA-ADISTA. Per la canonizzazione ufficiale del già universalmente riconosciuto San Romero d’America sembra ormai solo una questione di data (e di luogo): dopo il riconoscimento unanime del martirio formale e materiale dell’arcivescovo salvadoregno da parte del collegio dei teologi della Congregazione per le Cause dei Santi - di cui ha dato notizia Avvenire il 9...

Santo per tutto il popolo di Dio
Considero un grande onore l’invito a parlare di mons. Romero. Mi unisco alle preghiere affinché nel 2015 l’arcivescovo venga riconosciuto per quello che indubitabilmente è: uno dei più grandi doni degli ultimi decenni da parte del Signore all’intero popolo di Dio; un uomo la cui testimonianza e il cui insegnamento costituiscono un lascito per i cristiani in...

STRAGE DI PARIGI: LA VIA DELLA FRATERNITÀ
COME ANTIDOTO ALLA VIOLENZA

37949 ROMA-ADISTA. Le lancette dell’orologio sembrano essere state bruscamente spostate indietro. Un salto nel tempo di 13 anni e poco più che sembra averci portato dritti dritti all’11 settembre del 2001.  La retorica – e, certo, anche lo sgomento – è la stessa di allora e non a caso il 7 gennaio scorso, giorno dell’attentato al settimanale...

STRAGE DI PARIGI:
USI IMPROPRI DEL DIVINO

37950 ROMA-ADISTA. «La strage al settimanale Charlie Hebdo è una tragedia dalle molte facce che rischia di fare troppe vittime. Le prime sono i giornalisti, i vignettisti e i poliziotti caduti sotto il fuoco della follia integralista degli attentatori. Poi i familiari, che piangono i loro parenti uccisi brutalmente. Poi i musulmani di tutto il mondo, che sull’onda dello sdegno...

LA FEDE, GLI INTERESSI E I SILENZI.
BOKO HARAM, CHIAVI DI LETTURA

37951 ABUJA-ADISTA. Nei giorni in cui il fondamentalismo islamico lanciava la sfida al cuore dell’Occidente, con gli omicidi alla redazione di Charlie Hebdo e al supermercato kosher a Parigi (v. notizia precedente), e il mondo “democratico” preparava il cordoglio mediatico globale in pompa magna, in un piccolo fazzoletto di terra africana si consumava uno dei più feroci...

IL GRANDE IMAM DI AL-AZHAR:
CI STIAMO DILANIANDO. PARLIAMONE

37952 IL CAIRO-ADISTA. L’Università Al-Azhar, la più autorevole istituzione sunnita a livello mondiale, è pronta a organizzare una conferenza che metta insieme gli ulema sunniti e sciiti per contenere il disaccordo che dilania la “nazione” islamica. L’annuncio della necessaria e da più parti sollecitata iniziativa è stato fatto, a quanto...

ANCHE L’ITALIA RICONOSCA LA PALESTINA.
L’APPELLO DI PAX CHRISTI E TAVOLA PELLEGRINI MEDIORIENTE

37953 ROMA-ADISTA. Mentre il premier israeliano Benjamin Netanyahu tenta di rifarsi una verginità partecipando al corteo di Parigi dell’11 gennaio scorso, e cerca consensi presentando Israele come «un’isola in mezzo all’estremismo islamico che inonda il Medio Oriente» (in dicembre è arrivato ad affermare che le iniziative diplomatiche tentate...

RELIGIONE CATTOLICA A SCUOLA:
CALANO GLI STUDENTI, AUMENTANO GLI INSEGNANTI

37954 ROMA-ADISTA. Diminuiscono gli studenti e le studentesse che scelgono di frequentare l’ora di religione cattolica, ma aumentano i docenti di religione. Il dato, in evidente contraddizione, emerge dall’annuale rapporto pubblicato la scorsa settimana dal Servizio nazionale della Conferenza episcopale italiana per l'Insegnamento della religione cattolica. Nell’anno scolastico...

PARROCO IRLANDESE: «SONO GAY».
APPLAUSI E AFFETTO DA TUTTA LA COMUNITÀ

37955 DUBLINO-ADISTA. Ha ricevuto una standing ovation dai suoi parrocchiani p. Martin Dolan, un prete irlandese che, durante l’omelia della messa, lo scorso 10 gennaio, ha dichiarato di essere omosessuale. Parroco della chiesa di St. Nicholas of Myra, a Dublino, da 15 anni, p. Dolan stava incoraggiando i suoi fedeli a sostenere la causa della legalizzazione dei matrimoni omosessuali,...

IL VATICANO CHIEDA SCUSA ALLE SUORE.
LA RICHIESTA DEL NATIONAL CATHOLIC REPORTER

37956 KANSAS CITY-ADISTA. Ora che il Vaticano ha deciso che le religiose statunitensi sono degne di ammirazione, gratitudine e lode (v. Adista Notizie n. 46/14), è il caso di chiedersi: «Ma di cosa si è parlato, allora?». Lo afferma, con un editoriale dai toni forti, il settimanale cattolico National Catholic Reporter (13/1), alla luce del “verdetto” di...

VANGELO E MARTIRIO.
UN LIBRO DI MONS. NOGARO SU DON PEPPE DIANA

37957 CASERTA-ADISTA. Un vescovo di frontiera, mons. Raffaele Nogaro, ricorda un prete di frontiera, don Giuseppe Diana, il parroco di Casal di Principe ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994 (v. Adista Documenti n. 28/94), e afferma con forza: è ora di proclamare il martirio di don Diana. «Peppino Diana è un martire», spiega Nogaro, «ha testimoniato il...

Il crepuscolo di Re Giorgio
«Più si diffonderanno senso di responsabilità e senso del dovere, senso della legge e senso della Costituzione, in sostanza senso della Nazione, più si potrà creare quel clima di consapevolezza e mobilitazione collettiva che animò la ricostruzione post-bellica». Nel suo discorso di fine anno, in cui ha annunciato le sue dimissioni, il presidente...

Dall’eccezionalità alla normalità costituzionale
Stando alle indicazioni del sondaggio sul rapporto fra gli italiani e lo Stato condotto a dicembre 2014 da Demos, l’Istituto di ricerca politica e sociale fondato da Ilvo Diamanti, nubi sempre più nere si starebbero addensando sul futuro del nostro Paese: solo il 66% degli italiani preferirebbe la democrazia a altre  forme di governo e la metà dei nostri connazionali...

Gratuitamente date
A volte basta una parola, uno sguardo, un gesto per creare intimità o, all’opposto, un fossato incolmabile tra persone, amanti, addirittura tra gemelli. Quando Cristo rovesciò i tavoli dei cambiavalute, cacciando i mercanti dal tempio (Mt 21,12-17), per riaffermare la logica di un Dio misericordioso che non ha bisogno di offerte e sacrifici, si attirò le simpatie di...

Se la notte avanza
Difficile conciliare sgomento viscerale e lucidità mentale davanti ai filmati della strage del Charlie Hebdo di Parigi. Difficile, ma necessario. Le questioni che s’impongono sono almeno tre. Alla prima sarà difficile rispondere: gli assassini sono schegge impazzite o militanti super-addestrati di organizzazioni fondamentaliste o sicari a servizio di poteri reazionari...

NUOVI CARDINALI,
FU VERO "STRAPPO"?

37940 CITTÀ DEL VATICANO-ADISTA. Una lettura univoca delle nuove nomine cardinalizie non è facile, e forse nemmeno possibile. Andrebbe però preliminarmente sfatato il “mito” per cui quando il papa fa delle nomine che secondo l’opinione pubblica vanno nel senso della modernizzazione e del rinnovamento esse sarebbero il frutto della sua libera scelta e della...

LA MAFIA È «STRUTTURA DI PECCATO».
NOTA PASTORALE SULLA ‘NDRANGHETA DEI VESCOVI CALABRI

37941 REGGIO CALABRIA-ADISTA. La Chiesa di Calabria ribadisce la scomunica agli appartenenti alla ‘ndrangheta già pronunciata da papa Francesco nella Piana di Sibari (Cs) lo scorso 21 giugno, durante la visita pastorale alla diocesi di Cassano allo Jonio (v. Adista Notizie n. 25/14). «Nei confronti di chi, notoriamente e ostinatamente, nel corso della vita terrena abbia preso...

MESSORI SI DIFENDE DALLA CHIESA DI BASE.
ACCUSANDOLA: È VITTIMA DI PREGIUDIZI IDEOLOGICI

37942 MILANO-ADISTA. “Nessuno tocchi il papa” è la deduzione che si potrebbe trarre dalla polemica aperta con l’articolo di Vittorio Messori “I dubbi sulla svolta di papa Francesco” sul Corriere della Sera del 24 dicembre scorso. Lo scrittore cattolico metteva in evidenza una certa ambiguità del papa, così «turbando – scriveva...

LE DONNE STANNO ROVINANDO LA CHIESA.
PAROLA DEL CARD. BURKE

37943 SAINT LOUIS-ADISTA. La Chiesa? Si è troppo “femminilizzata”, ed è anche questo fattore ad aver causato il calo delle vocazioni sacerdotali. L’affermazione è di uno dei cardinali meno in linea con papa Francesco, l’ex arcivescovo di Saint Louis card. Raymond Leo Burke, ultraconservatore, recentemente rimosso dalla sua posizione di prefetto della...

“UNA QUESTIONE DI OPPORTUNISMO”.
LE REAZIONI DEI CONSERVATORI ALLE APERTURE DEI VESCOVI TEDESCHI

37944 BERLINO-ADISTA. Che la Germania sia il Paese dove più forte è la pressione esercitata dai cattolici a favore della riammissione ai sacramenti dei divorziati risposati è cosa nota: basta ricordare l’appello lanciato nel settembre 2011 dalla Katholische Frauengemeinschaft Deutschlands (Kfd, Comunità delle donne cattoliche tedesche), che raccolse più...

RIABILITATE P. FLANNERY!
PRETI IRLANDESI SCRIVONO AL PAPA

37945 DUBLINO-ADISTA. L’Association of Catholic Priests – l’organismo che riunisce più di mille preti irlandesi, tutti favorevoli ad un profondo e radicale rinnovamento nella Chiesa – ha scritto a papa Francesco chiedendogli di rivedere la decisione della Congregazione per la Dottrina della Fede di silenziare p. Tony Flannery, il religioso redentorista irlandese...

RIABILITATE HANS KÜNG!
APPELLO AL PAPA A FAVORE DEL TEOLOGO SVIZZERO

37946 ROMA-ADISTA. I mea culpa della Chiesa avvengono in genere “a babbo morto”, svariati decenni e, più spesso, secoli dopo il “delitto” commesso. Sicché Giovanni Paolo II ha chiesto perdono fra l’altro per lo schiavismo, le stragi degli indios, la condanna di Galileo, i crimini dei cattolici croati nei Balcani. Più coraggiosamente, papa...

NUOVO COLORE POLITICO, STESSA COMPOSIZIONE RELIGIOSA.
FOTOGRAFIA DEL CONGRESSO DEGLI STATI UNITI

37947 WASHINGTON-ADISTA. Il 114° Congresso degli Stati Uniti si è insediato il 6 gennaio scorso, dopo le elezioni di metà mandato di due mesi fa, e per la prima volta dal biennio 2005-2006 i repubblicani tornano ad avere il controllo di entrambe le Camere. Ma se grande è il cambiamento di colore politico del Congresso Usa altrettanto non può dirsi della sua...

SUGLI ALTARI TUTTE LE VITTIME DEL GENOCIDIO ARMENO.
L’ANNUNCIO DEL PATRIARCA KAREKIN II

37948 ECHMIADZIN-ADISTA. Il 23 aprile prossimo tutte le vittime del genocidio armeno saranno canonizzate. Ad annunciarlo, con una lettera enciclica per i 100 anni dal genocidio diffusa in dicembre, il patriarca armeno-ortodosso Karekin II che ha contestualmente reso noto che il 24 aprile sarà proclamato “Giornata del ricordo dei Santi Martiri del Genocidio”.  «Il...

Quando i fantasmi escono dall’ombra.
Il Brasile di fronte alla verità del suo passato

DOC-2683. SÃO PAULO-ADISTA. Per gli 80 milioni di brasiliani nati dopo la fine della dittatura militare (ma anche per l’oltre 80% della popolazione venuta alla luce dopo il golpe del 1964), sarà ora molto più facile conoscere da vicino la recente e drammatica storia del Paese: è giunto a conclusione proprio nella Giornata internazionale dei diritti umani,...

Un caso emblematico
(…) Il caso di Frei Tito de Alencar è esemplare dello sforzo sistematico di eliminazione fisica e, principalmente, di annientamento interiore di coloro che erano considerati dai militari nemici della patria. Arrestato il 4 novembre del 1969 in un’operazione realizzata dalla polizia di São Paulo contro i religiosi domenicani accusati di sostenere Carlos Marighella, Tito...

Quando trabocca “il vaso di sangue e di dolore”.
Il Messico scopre di non avere più paura

DOC-2685. SALTILLO-ADISTA. La voce profetica del vescovo di Saltillo mons. Raúl Vera López si è alzata con straordinaria durezza contro il governo del presidente messicano Enrique Peña Nieto, a cui il vescovo non ha risparmiato proprio nulla, nell’omelia pronunciata in occasione del pellegrinaggio dei preti e dei seminaristi della sua diocesi al santuario di...

Ora basta!
DIO SI STA MANIFESTANDO NELLA VOCE DELLE VITTIME Il Signore Gesù aprì gli occhi e restituì la vista ai due ciechi che avevano fede in lui (cfr. Mt 9,27-31). Ma, non volendo apparire come un taumaturgo, cioè un fabbricante di miracoli, ordinò loro di non dirlo a nessuno, essendo il suo compito principale quello di realizzare il miracolo della trasformazione...



Adista Società Cooperativa a Responsabilità Limitata - via Acciaioli 7, 00186 Roma - P.I. 02139891002 - Iscrizione ROC N. 6977
www.dimensionesperanza.it      www.evangelodalbasso.net
 

CSS Valido!