Adista
Sab 25 ottobre 2014
Adista ::. Archivio anno 2011 ::. Adista Notizie n. 60
-
 
Login
Password
Clicca qui per ricevere
copie saggio di Adista

Ultime edizioni pubblicate Ultime edizioni pubblicate Adista Notizie n. 38 - 01 novembre 2014 Adista Documenti n. 38 - 01 novembre 2014 Adista Contesti n. 43 - 01 dicembre 2012 Adista Segni nuovi n. 37 - 25 ottobre 2014


  • LA RISACCA. Il lavoro senza lavoro
  • Terra rossa. Viaggio nel cuore della Tanzania
  • BENEDIZIONE DELLE COPPIE OMOSESSUALI
  • LA VIA APERTA DA GESU'
  • Il processo all'Isolotto
  • PAPA FRANCESCO: LA RIVOLUZIONE DEI GESTI
  • MARITO & MARITO
  • CORREGGERE LA CHIESA. CONFESSIONI DI UN VESCOVO
  • CONCILIO E ANTICONCILIO
  • LA VIA APERTA DA GESU' /2 Marco
  • SPECIALE TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE
  • DIVINO NATURALE. La teologia in ascolto della scienza
  • FINANZA E POTERE NELLA CHIESA
  • IL DISSENSO SOFFOCATO. UNA AGENDA PER PAPA FRANCESCO
  • Amore e comunione nel matrimonio. Testi della tradizione cristiana
  • Lasciatemi cantare. L'ethos diffuso degli italiani.
  • LA CHIESA DI TUTTI
  • CRISI. La rapina impunita
  • Habemus papam
  • Gesu' e le persone omosessuali
  • Calendario
  • La lunga marcia dei SENZA TERRA
  • Ripensare il mondo con IVAN ILLICH
  • Agenda latinoamericana 2015
  • MAMMA, PERCHE' DIO E' MASCHIO?
  • COME IN CIELO, COSI' IN TERRA


Adista notizie Segnala/Condividi

IL PAPA NON SBANCA. ANCORA NON DECOLLA
LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI ALLA GIORNATA MONDIALE DI MADRID

36258. MADRID-ADISTA. 440mila: questo – al 18 luglio – il numero di pellegrini iscritti alla Giornata Mondiale della Gioventù, che si sta per celebrare a Madrid (16-21 agosto) alla presenza di Benedetto XVI. Una cifra non esaltante per gli organizzatori se si considera che alla Giornata celebrata a Manila nel 1995 parteciparono 5 milioni di persone e a Roma, nel 2000, oltre 2 milioni. Una cifra rimasta, a quanto si sa, immutata dalla fine di giugno, quando il settimanale cattolico spagnolo Vida Nueva (1/7) la definiva «un po’ lontana dalle prime previsioni, che, al momento della designazione di Madrid quale sede della GMG per il 2011, superavano i due milioni». Niente paura però: il settimanale riportava anche quanto detto dal direttore esecutivo della GMG, Yago de la Cierva (dell’Opus Dei, già docente di comunicazione all’Università Santa Croce di Roma e per anni al servizio informativo Vatican Information Service), secondo il quale il numero degli iscritti, come la storia di queste Giornate insegna, «si moltiplicherà per tre nei giorni immediatamente precedenti l’apertura delle celebrazioni, sebbene ora sia difficile avanzare cifre». Degli iscritti, provenienti da oltre 190 Paesi, circa 25mila sono religiosi, sacerdoti e seminaristi, mentre sono 744 i vescovi che accorreranno a Madrid. 4mila i media di tutto il mondo accreditati. Il 1° luglio è stata lanciata una campagna per raggiungere 1 milione di seguaci nelle reti sociali internet.

Il costo per gli iscritti è in funzione dei servizi richiesti: dai 210 euro per l’intera settimana, vitto e alloggio compresi, ai 30 euro per un fine settimana senza pasti né alloggio. Tutti avranno assicurati l’entrata gratuita alle attività culturali del Festival della Gioventù (concerti, mostre, visite ai musei, ecc.) e l’accesso alle aree riservate agli iscritti (vi sono anche zone abilitate ai partecipanti non iscritti) in occasione degli eventi principali. Ad ogni partecipante viene inoltre richiesto un contributo volontario di 10 euro destinati al Fondo di Solidarietà per agevolare giovani di Paesi in difficoltà economiche.

L’agenzia Zenit (19/7) ha presentato i dati di un’inchiesta appena realizzata dalla quale emerge che il 90% dei giovani crede che la partecipazione alla GMG cambierà «molto» o «abbastanza» la propria vita; il 60% che «rafforzerà l’impegno dei giovani con la Chiesa». Per il 72% è prima volta alla GMG. Il 78% ha amici o parenti che hanno preso parte ad altre Giornate con un giudizio positivo che raggiunge il 96%.

Gli organizzatori calcolano che il costo della Giornata si aggirerà fra i 55 e i 66 milioni di euro (ma circola il sospetto che potrebbe arrivare a 100 milioni): la spesa sarà coperta per un 70% dalle quote di partecipazione dei pellegrini; per il resto da donazioni – fiscalmente esentate – di varie imprese (ma anche di privati cittadini) e proventi turistici. Molti gli sponsor, fra i quali banche, stampa, case editrici, fino a Coca Cola e Ford.

Il governo «non ha collaborato economicamente» alla preparazione della Giornata, ma «ha fatto tutto il possibile» perché sia «un successo»: lo ha assicurato l’ambasciatrice spagnola in Vaticano, María Jesús Figa López-Palop il 2 luglio (Europa Press). Lo ha confermato Yago de la Cierva: l’evento «sarà a costo zero per l’Amministrazione». L’organizzazione della Giornata, ha aggiunto, «non ne trarrà alcun beneficio», economico, mentre il governo «recupererà» con l’Iva tutto il denaro detratto in termini fiscali. D’altronde, ci ha tenuto a sottolineare, è un evento «di interesse pubblico». (eletta cucuzza)



Adista Società Cooperativa a Responsabilità Limitata - via Acciaioli 7, 00186 Roma - P.I. 02139891002 - Iscrizione ROC N. 6977
www.arcoiris.tv      www.micromega.net
 

CSS Valido!